Obbligazioni e contratti

Lo Studio Legale Pandolfi di Varese, con sede in Via Piave 12 a Varese, assiste la sua clientela proveniente da Varese e provincia in materia di diritto delle obbligazioni e dei contratti.

 

Ma che cos’è un’obbligazione, legalmente parlando?

L’obbligazione consiste nel dovere che grava in capo ad un soggetto (detto perciò debitore) di adempiere ad una determinata prestazione patrimoniale in favore di un altro soggetto (detto creditore). In altre parole, l'obbligazione è un rapporto giuridico in forza del quale il soggetto debitore è tenuto a una prestazione suscettibile di valutazione economica a favore del soggetto creditore.

L'oggetto dell’obbligo, ossia la prestazione, può avere contenuto positivo (dare o fare) o negativo (non fare), cioè può consistere in un dare o in un fare come in un non fare. Ciò che è rilevante è il fatto che il soggetto debitore (o passivo) dell’obbligazione non può sottrarsi dall’obbligo di soddisfare la necessità del soggetto attivo (creditore) dell’obbligazione. La fonte precipua dell’obbligazione è il contratto.

 

Ma che cos’è un contratto dal punto di vista Legale?

“Il contratto è l’accordo di due o più parti per costituire, regolare o estinguere tra loro un rapporto giuridico patrimoniale”. Questa la definizione di contratto dettata dall’art. 1321 del codice civile italiano. In altri termini, per contratto si intende qualsiasi accordo tra due o più parti (persone fisiche o giuridiche) per sancire la creazione, la regolamentazione o la fine di un rapporto giuridico di carattere patrimoniale tra le stesse.

 

Lo Studio Legale Pandolfi di Varese offre supporto e assistenza professionale alla sua clientela di privati, aziende e professionisti provenienti da Varese e provincia in materia di contratti e obbligazioni, fornendo consulenze in tutte le fasi (redazione, stipula, costituzione e interpretazione di contratti; annullamento, risoluzione, rescissione o estinzione di contratti) e per quanto concerne diversi aspetti della delicata materia contrattuale (gestione giudiziale e stragiudiziale di inadempimenti contrattuali totali o parziali, quantificazione dei danni da inadempimento contrattuale, richiesta di risarcimento danni per inadempimento contrattuale; tutela del marchio e brevetti, concorrenza sleale, gestione dei contratti di locazione ad uso commerciale e abitativo, gestione delle procedure di sfratto per morosità o per finita locazione, richiesta danni connessi all’utilizzo dell’immobile locato etc.)

Il codice detta poi una disciplina generale applicabile a tutti i contratti, nonché una disciplina di dettaglio per una serie di contratti c.d. tipici, in quanto appunto espressamente codificati (ad es. contratti di compravendita, contratti di locazione, contratti d’appalto, etc…).

Peraltro, il nostro sistema è improntato al principio dell’autonomia contrattuale delle parti, sancito dall’art. 1322 del codice civile, ai sensi del quale:

1) “Le parti possono liberamente determinare il contenuto del contratto nei limiti imposti dalla legge”: in altri termini possono dettare per i propri rapporti una disciplina diversa da quella stabilita dal codice, con il solo limite rappresentato dalle norme sancite come inderogabili per il tipo contrattuale prescelto.

2) “Le parti possono anche concludere contratti che non appartengono ai tipi aventi una disciplina particolare, purché siano diretti a realizzare interessi meritevoli di tutela secondo l’ordinamento giuridico”: in altri termini, le parti possono stipulare anche contratti che non rientrano in alcuno dei tipi codificati. Questa possibilità ha portato al configurarsi e diffondersi di contratti c.d. atipici (ad es. contratti di factoring, contratti di franchising, contratti di leasing, etc…), così denominati appunto perché non tipizzati, e non muniti di una specifica disciplina di legge, pur restando anch’essi soggetti alle norme generali applicabili a tutti i contratti.

In ogni caso, una volta stipulato “il contratto ha forza di legge fra le parti. Non può essere sciolto che per mutuo consenso o per cause ammesse dalla legge” (art. 1372 c.c.).

In considerazione di ciò, particolarmente delicata risulta la fase di stipula e di predisposizione di un nuovo contratto: una volta sottoscritto, infatti, non ci si potrà liberamente sottrarre all’adempimento di quanto in esso pattuito.

L’assistenza di un Legale in questa fase è, quindi, di fondamentale importanza, al fine di assicurare una piena comprensione delle varie clausole e di evitare pattuizioni a sé sfavorevoli, così riducendo il rischio di futuri contenziosi. Lo Studio dell'Avvocato Pandolfi, nella sua sede di Varese, presta consulenza in materia di obbligazioni e contratti a una clientela di privati, professionisti e aziende aventi sede a Varese e provincia.

Lo Studio Legale Pandolfi di Varese fornisce infatti consulenza ed assistenza Legale al diversificato pubblico di Varese e provincia, costituito da società di capitali e di persona, da ditte individuali e da privati. L’attività dello Studio Legale Pandolfi di Varese in materia di obbligazioni e contratti include tutto quanto concerne la redazione e l’interpretazione di contratti, la gestione giudiziale e stragiudiziale di inadempimenti contrattuali totali o parziali con relativa quantificazione dei danni da inadempimento contrattuale e richiesta di risarcimento degli stessi; annullamenti, risoluzioni e rescissioni contrattuali. Inoltre lo Studio Legale Pandolfi di Varese si occupa di concorrenza sleale, tutela di marchi e brevetti, gestione dei contratti di locazione ad uso commerciale e abitativo, gestione delle procedure di sfratto per morosità o per finita locazione, richiesta danni connessi all’utilizzo dell’immobile locato.

Aziende, privati e professionisti trovano nello Studio Legale dell’Avv. Francesca Pandolfi, situato in Via Piave 12 a Varese, un punto di riferimento per tutto ciò che concerne la materia contrattuale ed obbligatoria, dalla vendita a locazioni e affitti, dagli appalti ai contratti d’opera, mandato, agenzia, mediazione, commissione, trasporto e deposito, senza dimenticare comodati, mutui, contratti bancari, assicurazioni, fidejussioni, transazioni, etc. …

Principale obiettivo dello Studio Legale Pandolfi di Varese è quello di assicurare a imprese, professionisti e privati cittadini di Varese e provincia la più rapida e favorevole risoluzione della vicenda, concordando insieme l’opportunità e i costi dell’eventuale procedimento giudiziario. L’Avv. Pandolfi, infatti, predilige quando possibile la via stragiudiziale per la risoluzione della controversia, soluzione quest’ultima che permette di contenere tempi e costi, senza pregiudicare l’eventuale successivo esercizio dell’azione giudiziaria.

Ove il contenzioso sia già insorto, l’azione dello Studio Legale Pandolfi di Varese sarà diretta anzitutto a ricercare una soluzione concordata della vicenda. Solo quando ciò non risulti possibile, si farà ricorso all’autorità giudiziaria con un’azione ovviamente calibrata sulla specifica situazione.